Roberta Risolo e la splendida oreficeria Salentina

Buongiorno miei cari lettori, ed amanti dei gioielli eccoci ancora qui, tutti chiusi in casa a sognare di evadere anche per un

Roberta Risolo Gioielli

secondo, per lasciarci alle spalle questo strano incubo  che stiamo vivendo. Per tirarci tutti un po’ su, volevo portarvi con me in un viaggio immaginario verso una delle regioni più belle d’Italia la Puglia, per conoscere una bravissima artista, Roberta Risolo, i cui splendidi gioielli sono ispirati dalla secolare cultura del suo territorio.

Ho conosciuto Roberta Risolo la scorsa estate passeggiando per le strade della splendida Otranto, città che io amo tanto. Proprio tra la cattedrale ed il  castello aragonese c’è appunto il bellissimo show-room di Roberta.  Come oramai saprete, quando individuo gioielli particolari, raffinati e soprattutto che catturano la mia attenzione, non sono contenta sino a quando non riesco a conoscerne l’autore, la sua storia la sua ispirazione….Guardando le creazioni di Roberta Risolo, splendidi anelli, bracciali ed orecchini che ricordano rami di corallo, anelli  come pale di fico d’india e soprattutto il tipo di materiale utilizzato, legno di ulivo, pietra locale, non si hanno dubbi sull’origine dell’ispirazione delle sue creazioni.

La magnifica terra d’Otranto trova respiro e colore nei gioielli di Roberta e così non ho potuto fare a meno di cercare di conoscerla…

All’interno del suo atelier-laboratorio capisco ancora di più l’attaccamento o forse sarebbe meglio dire, la storia d’amore che c è tra Roberta Risolo ed il suo territorio. Non solo i colori sfavillanti della sua natura esplosiva, nemmeno quel calore che ti avvolge così come l’ospitalità della gente del posto sono la sua unica fonte, ma è proprio la struttura stessa del territorio… le pietre, l’ulivo, i ricami barocchi dei balconi, i muretti a secco, le decorazioni dei portali, i mosaici pavimentali, tutto trasformato in piccoli, unici capolavori….

Roberta Risolo ha sempre avuto la passione per il gioelli e per l’arte; ha capito infatti rapidamente quale sarebbe stata la sua strada e su cosa si sarebbe specializzata da grande. Diplomata all’istituto d’arte, in arte e metalli dell’oreficeria, l’ interesse per la materia la porta a Vicenza dove frequenta corsi di specializzazione e lavora per prestigiose aziende.

Terminati gli studi vicentini, decide di ritornare nella sua terra d’origine. Qui Roberta realizza i suoi obbiettivi, continuando nella ricerca e sperimentazione, partecipando a numerose mostre sino ad arrivare ad insegnare la sua arte a giovani appassionati come lei. Il suo lavoro adesso arricchisce e valorizza la sua terra con i suoi splendidi gioielli. 

Le sue creazioni, sono uniche innovative, ricercate e partono sempre da un idea profonda. Roberta Risolo utilizza il legno d’ulivo, la pietra leccese, materiali più o meno pregiati,  ottone,  rodio, bronzo, patinature d’oro e pietre  che trasmettono la vera essenza degli oggetti riprodotti. Le collezioni Fico d’India, Abbracci ( la mia preferita), One, tutte fortemente caratterizzate e tutte estremamente godibili. Andate a guardare il suo sito www.robertarisolo.it o la sua pagina instagram @robertarisoloartjewels i gioielli di Roberta Risolo vi  porteranno nello splendido Salento, vi faranno risentire il profumo del mare, il colore della sabbia, la magnificenza della sua architettura e della sua antica cultura…. in questo periodo ne abbiamo tutti bisogno… a presto miei affezionati lettori amanti dei gioielli.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.