Vicenza Oro The Boutique Show

La mia meravigliosa esperienza a vicenza oro : UN SOGNO che si avvera

Carissime amiche amanti dei gioielli, buongiorno, oggi vi voglio raccontare della mia prima
esperienza ufficiale da blogger; sono appena tornata, ancor piena di adrenalina, dalla mia prima, fantastica avventura presso la più grande fiera di gioielli d’Italia, una delle più importanti d’Europa e sicuramente tra le piu’ conosciute nel mondo :   Vicenza oro.

Giuro, ero emozionatissima, non sapevo cosa aspettarmi….all’ingresso di questa struttura gigantesca mi sentivo spersa, non sapevo dove dirigermi, mille indicazioni diverse, una folla di gente disposta su mille file ed io ero impacciata ed assurdamente imbarazzata…Io? Colei che non si vergogna di nulla, la donna che riesce a chiacchierare anche con i
sassi……. Va bene….forza e coraggio,… un bel respiro profondo ed andiamo ad incominciare. Una brutta foto per il badge, accreditamento nella sala stampa ed eccomi, ufficialmente una
vera blogger!!!…

Entro dall’ingresso più vicino e mi trovo, per puro caso, nello stand più lussuoso di tutti, quello dei Top luxury brand, eccomi tra i gioiellieri più famosi nel mondo, dove  i diamanti  si sprecano, dove modelle bellissime ti accolgono sulle porte di stand grandi e lussuosi, dove il poter indossare anche solo per un secondo uno di questi veri e propri patrimoni, sarebbe un sogno e dove solo per alcune fortunatissime, questi sogni si tramutano in realtà … lo so, vi sembrerà pazzesco, eppure  proprio tra questi grandi ho trovato una gentilezza ed una accoglienza veramente inaspettata, ma andiamo per ordine….Come  vi dicevo per più di un ora mi sono aggirata come in un sogno tra gli stand di Pacchiarotti, Pasquale Bruni, Giorgio Visconti, Yoko London, Angry, Paolo Piovan, Ferraris e moltissimi altri… Come potete immaginare era impossibile fermarsi a ragionare … troppe le cose da guardare, troppi stimoli, troppe creazioni pazzesche, dalle più classiche alle più estrose … Avrei potuto continuare così per tutto il giorno, ma poi ho pensato a voi, ed ho deciso di farmi “portavoce” di tutta quella meraviglia che mi circondava… Quindi piantina alla mano, ho studiato la struttura  della fiera, che vi assicuro è veramente immensa…

Innanzitutto un complimento agli organizzatori, anche se indubbiamente, servono almeno 4 giorni pieni se si vuole guardare tutti, o almeno la maggior parte degli stand con attenzione. Io ne avevo a disposizione solo due e vi giuro che è stato un tour de force, ma non volevo perdere un solo attimo.

Allora, come vi avevo anticipato ho avuto modo di parlare e confrontarmi con proprietari, designer, responsabili  marketing delle aziende che tutte noi amiamo, ma proprio da loro, come ho detto, ho trovato una semplicità, una gentilezza, un interesse per il mio lavoro superiore alle aspettative e soprattutto molto maggiore di altri orafi o designer decisamente meno noti o quotati. Questi grandi gioiellieri mi hanno permesso di maneggiare, indossare e fotografare gioielli da capogiro, il cui prezzo a volte superava tranquillamente le  6 cifre ( che emozione !!!! ).

  Nel corso dei nostri prossimi appuntamenti cerchero’ di ripercorrere insieme a voi attraverso gli articoli, ma soprattutto con le immagini tutta l’esperienza fatta in questi giorni, ma ora vorrei lasciarvi con alcuni semplici consigli per chi come me si e’ trovata per la prima volta ad affrontare la magnificienza di Vicenza Oro.

Consigli per chi come me, entra in fiera per la prima volta

 

Care amiche, colleghe, giovani orafi o addetti ai lavori che ancora non avete fatto quest’ esperienza unica, divertente e formativa, vi lascio qualche suggerimento, per affrontare con piu’ semplicita’ queste giornate.

Per prima cosa ricordiamoci che ci troviamo di fronte ad una fiera veramente estesa, quindi necessario dotarsi di piantina dell’evento, su cui sono dislocati gli stand. Nonostante questo mi sono resa conto che sono necessari  tre giorni pieni per effettuare una visita adeguata di tutta la struttura. Io ingenuamente mi ero fidata di un amico gioielliere che mi ha detto con estrema semplicita’ …” io vado e torno in giornata da Napoli”…FALSO!!!! soprattutto per chi come me e’ alla prima esperienza.

Ogni padiglione è suddiviso per Comunity, ciascuno contraddistinto da un numero ed un colore diverso, ciò consente una visione completa dell’offerta espositiva, permettendo al visitatore di identificare con facilita’ il target più appropriato o le aziende di maggior interesse, semplificando il business per chi compra e per chi vende in fiera.

 

In totale troviamo 6 differenti distretti principali:

  • Icon
  • Creation
  • Look
  • Essence
  • Expression
  • Evolution

L’itinerario così organizzato permette facilmente di scoprire chi sono i nuovi protagonisti sul mercato.

Quindi dal Global brand alle aziende delle piccole realtà territoriali si può trarre suggerimento ed orientamento, creare network e sviluppare nuove capacità creative.

Altro suggerimento: Vicenza e’ una citta’ piccola, ma deliziosa e ben organizzata; purtroppo pero’ le possibilita’ di alloggio non sono immense, per cui vi consiglio di prenotare per tempo, oppure nel caso decideste all’ ultimo di prender parte all’ evento niente paura, perche’ troverete alloggio con facilita’ a Venezia , Verona o Padova, tutte citta’ distanti da Vicenza pochi kilometri e tutte ben collegate in treno.

Ricordatevi poi che dalla stazione ferroviaria di Vicenza c è una navetta Gratuita che parte ogni 20 min per la fiera.

Ultimo piu’ importante consiglio : NON perdete assolutamente Vicenza oro boutique show. È un evento veramente imperdibile per gli appassionati o per chiunque lavori nel settore.

Prossimo appuntamento per Vicenza Oro 19- 24 Gennaio, see you soon!!!

Allora, mie affezionate amiche, questa volta solo un arrivederci ai prossimi articoli in cui entrero’ maggiormente in dettaglio sui singoli artisti, sui diversi brand, oppure piu’ semplicemente su uno specifico gioiello che ha colpito la mia attenzione o che ho provato per voi.  Un abbraccio da Miss Gio.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *